Ma che cos’è lo stress?

La migliore definizione dello stress è quella data da Sapolsky nel 2004 e dice esattamente: “Lo “stress” è la risposta, evoluzionisticamente determinata, a fattori interni o esterni che richiedono un intervento immediato da parte dell’organismo”. 

Presto o tardi, tutti noi siamo vittime di un periodo stressante, il problema arriva quando questo periodo dura troppo a lungo o se capitano troppo frequentemente e in modo ravvicinato. Il sovraccarico si presenta in molte forme, a volte più chiare e lampanti, (stanchezza, mal di testa, dolori.,,,) altre invece è più subdolo (piccoli problemi o disattenzioni quotidiane, irritabilità,..).

Se riconosci uno o più di questi sintomi è molto probabile che tu stia attraversando un momento di forte stress. Chiedi la valutazione gratuita del tuo livello di stress, trovi il modulo sulla pagina Rilassarsi.

Stai tenendo un alti ritmi da molto tempo, stai cercando di far funzionare tutto e ti senti fagocitato dai tuoi mille impegni? Se hai risposto sì è molto probabile che tu abbia bisogno di un momento di pausa.

È stato dimostrato come, la condizione di stress cronico, porti ad assuefazione. Lo stress cronico può portare la persona ad iniziare ad abituarsi e viverla come una situazione di normalità. L’assuefazione porta a  conseguenze serie sulla salute fisica, mentale e relazionale.

Lo so bene, vuoi sempre dare il massimo in ogni occasione, ma non è sano nei tuoi confronti pretendere di essere perfetto. Troppe volte ci si vergogna a chiedere aiuto e ci si sente in colpa ad aver bisogno di una pausa. Se ti riconosci in questa descrizione presso la nostra piattaforma puoi trovare corsi e training per ridurre e combattere lo stress.

Ci sono quelli a cui prende allo stomaco, a chi invece viene il mal di testa. Altri avvertono la tachicardia, altri ancora lo percepiscono come un tensione muscolare. Tanti sintomi, una sola causa, lo stress. 

Quando siamo stressati, alcuni ormoni, in particolar modo il cortisolo, si moltiplicano nel nostro corpo provocando una serie di conseguenze psico-fisiche. Se consultare uno specialista, resta sempre la scelta migliore, è chiaro che in molti casi può non essere la scelta più immediata. 

Ed è per questo che spesso può risultare molto utile farsi dare una mano anche dalla natura. Eleuterococco, rodiola, spirulina posso darci un valido aiuto… leggi di più.

Da un punto di vista neurobiologico lo stress permette al nostro organismo un migliore adattamento metabolico in condizioni di aumentata richiesta ambientale. E’ quindi una reazione adattiva ed essenziale per la vita ma solamente se è limitata nel tempo.

Quando invece si protrae nel tempo, provoca degli effetti negativi che non vanno sottovalutati. Prenditi del tempo per te stesso iscrivendoti a dei corsi specifici per la diminuzione dello stress, iscriviti qui al prossimo in partenza.

Distinguere quindi tra una reazione adattogena ed una reazione non adattogena ha un’importanza rilevante. Ciò ci consente di intervenire in modo mirato sui fattori di stress, ed evitare che tutto ciò porti a conseguenza come la Sindrome di Burnout.

Curiosità

Qual è il lavoro più stressante in assoluto?

Yoga, camminate e musica, sono sicuramente opzioni valide per scaricare lo stress. Eppure tutte richiedono una certa dose, seppur minima, di impegno mentale. Ci sono momenti in cui anche queste semplici attività diventano faticose. Personalmente amo scaricare lo stress anche con semplicissimi giochini che non mi richiedano quasi nessuna operazione mentale.

Una in particolare ha attirato la mia attenzione e il mio consenso. Antistress- Relaxing Games fornito da Content Arcade, è un’app gratuita che offre anche acquisti in app ma che già nella versione gratuita offre un pacchetto di giochi antistress divertenti come bubble popper, bubble wrap e fidget spinner. Provare per credere.

Potrebbe anche interessarti

Tabella di Holmes degli eventi stressanti

Avete mai sentito parlare della Tabella di Holmes degli eventi stressanti? Pensereste che anche il Natale e la riconciliazione con il partner sono eventi stressanti? Vi riporto la tabella per intero con le sue ben 43 voci con il relativo punteggio che va da un minimo di 11 ad un massimo di 100.

1.Morte del partner: 100 punti; 2.Divorzio: 73 punti; 3.Separazione: 65 punti; 4.Prigione: 63 punti; 5.Morte di un familiare: 63 punti; 6.Incidente o malattia personale: 53 punti; 7.Matrimonio: 50 punti; 8.Licenziamento sul lavoro: 47 punti; 9.Riconciliazione coniugale: 45 punti; 10.Pensionamento: 45 punti; 11.Cambio di salute di un familiare: 44 punti; 12.Gravidanza: 40 punti; 13.Disfunzioni sessuali: 39 punti; 14.Acquisire un nuovo familiare: 39 punti; 15.Riaggiustamento dell’attività d’affari: 38 punti; 16.Modifica della condizione finanziaria: 38 punti; 17.Morte di un amico stretto: 37 punti; 18.Cambio di mansioni lavorative: 36 punti; 19.Aumento di conflittualità con il coniuge: 35 punti; 20.Un mutuo o un prestito consistente: 30 punti; 21.Pignoramento per un mutuo o un prestito: 30 punti; 22.Cambio di responsabilità sul lavoro: 29 punti; 23.Figli che se ne vanno da casa: 29 punti; 24.Problemi con i suoceri: 29 punti; 25.Successi personali tenuti in sospeso: 28 punti; 26.Coniuge che inizia un nuovo lavoro o che viene licenziato: 26 punti; 27.Inizio o fine della scuola o Università: 26 punti; 28.Cambio delle condizioni di vita: 25 punti; 29.Cambio delle abitudini personali: 24 punti; 30.Problemi con il capo/datore di lavoro: 23 punti; 31.Cambio dell’orario di lavoro o delle condizioni: 20 punti; 32.Cambio di residenza: 20 punti; 33.Cambio di scuola o università: 20 punti; 34.Cambio nelle attività ricreative: 19 punti; 35.Cambio delle attività del gruppo religioso di appartenenza: 19 punti; 36.Cambio delle attività sociali: 18 punti; 37.Un mutuo o un prestito moderato: 17 punti; 38.Cambio nelle abitudini nel ritmo del sonno: 16 punti; 39.Cambio nel numero delle riunioni con i familiari: 15 punti; 40.Cambio nelle abitudini della nutrizione: 15 punti; 41.Vacanze: 13 punti; 42.Natale: 12 punti; 43.Violazioni minori della legge: 11 punti.


Sfruttare positivamente lo stress, si può?

Forse sì. Sappiamo che lo stress non risparmia nessuno anche se alcuni riescono a gestirlo meglio di altri e persino sfruttarlo per rendere meglio. Come? Il ricercatore Ian Robertson, neuroscienziato cognitivo del Trinity College di Dublino, autore del saggio The Stress Test: How Pressure Can Make You Stronger and Sharper ha visto che fingere funziona! 

In pratica, q uando si prova a trasformare lo stress in entusiasmo può essere utile ostentare una eccessiva positività. Perché quando adottiamo questo tipo di atteggiamento, dice il neuroscienziato, si può indurre il cervello a creare i correlati mentali di una forzata positività.

Forzandolo ad essere felice, sembra che il cervello lo trasformino in una convinzione reale.

Bere alcolici rilassa?

Sembra proprio di no! Anzi, infatti prima di bere il secondo o addirittura il terzo bicchiere di vino dopo una giornata difficile, bisognerebbe pensarci due volte.

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, l’alcool in realtà promuove la produzione di cortisolo (noto ormone dello stress), ma non solo, l’alcol e lo stress si nutrono l’un l’altro.

Secondo una ricerca condotta dall’Università di Chicago, beviamo per alleviare lo stress, ma poi lo stesso stress riduce gli effetti inebrianti dell’alcol, causando un malsano circolo vizioso.

 © All rights reserved. Tutti i materiali, i testi e gli esercizi presenti nel sito, sono coperti da copyright ed è vietato copiare o riprodurre i contenuti del sito su qualsiasi supporto, digitale e non. Le citazioni o le riproduzioni di brani di opere effettuate nel presente sito Internet hanno esclusivo scopo di discussione e ricerca nei limiti stabiliti dall’art. 70 della Legge 633/1941 sul diritto d’autore, e recano menzione della fonte, del titolo delle opere, dei nomi degli autori e degli altri titolari di diritti, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta. Per eventuali rettifiche e per segnalazioni si prega di inviare una e-mail all’indirizzo info@giuliaghiotto.it.

Translate »
×

Ciao!

Fai clic sul mio nome per chattare direttamente con me su WhatsApp o inviami un'email a info@giuliaghiotto.it

× Chatta direttamente con Giulia