Ceniamo qui. Quante volte ti è capitato di dire questa frase?

Perché abbiamo scelto proprio questo invece di altri? Forse per i prezzi? Forse per il menù? Forse per lo stile?

Molti studi hanno sottolineato l’importanza del conteso entro il quale avviene l’interazione sociale del consumo.

Di fronte all’ingresso di un ristorante, in maniera del tutto automatica e involontaria (e per questo ringraziamo i nostri bias cognitivi), diamo una sommaria valutazione di ciò che abbiamo di fronte.

In pochi secondi e senza grossi sforzi mentali, cogliamo differenti elementi quali ad esempio lo stile, il tipo di clientela e facciamo ipotesi sul tipo di servizio che potremmo ricevere. In pratica, nella nostra mente, si accavallano diverse valutazioni che ci portano alla decisione: “Si, entriamo.”

Il nostro mindset leggerà la nostra decisione di entrare come :”Sì, questo tipo di ristorante rientra nel mio tipo di esperienze e situazione che voglio fare”. A questo punto si formeranno il desiderio, le aspettative e non da ultimo, anche un certo senso di appartenenza. Come disse Oscar Wilde “Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione”.  Che ne pesante?

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca per categorie
Resta aggiornato
Commenti recenti
    Translate »
    ×

    Ciao!

    Fai clic sul mio nome per chattare direttamente con me su WhatsApp o inviami un'email a info@giuliaghiotto.it

    × Chatta direttamente con Giulia